Featured

Ruanda, le ferite del genocidio e la cura del pallone: così il calcio ha cancellato l'odio interetnico - Il Fatto Quotidiano

“Le tombe dei tutsi sono ancora vuote. Cosa aspettate a riempirle?”. È dopo aver ascoltato un appello del genere, diffuso sulle gracchianti frequenze di Radio Mille Collines, che un commando di Interahamwe – gli squadroni della morte hutu – irrompe all’improvviso in casa di Eric Eugène Murangwa, portiere del Rayon Sport e della nazionale ruandese. […]


from Sport & Miliardi - Il Fatto Quotidiano
Read The Rest:ilfattoquotidiano...

Post a comment

0 Comments